La Notte Rosa è stata una gran bella invenzione, è stata partorita a Rimini per poi estendersi in tutta la Riviera Romagnola, dai lidi di Comacchio, che fanno parte della provincia di Ferrara, fino a Cattolica, che è l’ultimo comune dell’Emilia-Romagna prima di approdare nella regione Marche e nella provincia di Pesaro.
La Notte Rosa è stata denominata il capodanno dell’estate, quindi è stata aggiunta un’altra festività, questa volta creata artificialmente rispetto alle festività già esistenti, il 15 agosto, la festa dell’assunta che ricorda l’assunzione di Maria al cielo e il giorno di san Silvestro, l’ultimo dell’anno, cioè il giorno di capodanno.
La notte rosa, che nel 2010 è arrivata alla V° edizione, è diventata un’evento internazionale che attira tantissime persone, è una novità assoluta nell’ambito degli eventi proposti dalla nostra riviera, perchè è una festa tutta al femminile, il colore scelto è il rosa, un colore che rappresenta in modo compiuto quello che riesce ad esprimere quello che di meglio l’universo femminile.
La Notte Rosa ha segnato una svolta, nel modo di proporre l’offerta turistica nella nostra riviera, da  un tipo di divertimento che in passato era stato contrassegnato dallo cultura dello sballo, si è passati al concetto di divertimento sano, coniugato ai valori che riesce esprimere il mondo delle donne, che è caratterizzato da una acuta sensibilità.
Il tema dell’edizione del 2010, ci riferiamo a quella perché è stata l’ultima, è stato quello dedicato alla dolce vita di Fellini, a 50 anni dalla sua proiezione.
L’edizione 2010 ha ripercorso le tappe dell’edizione precedente, quando la festa è stata fatta iniziare di venerdì anziché di sabato, consentendo così agli operatori turistici di allungare di un giorno la durata dell’evento e di godere pienamente di tre giorni di week end anziché due.
Ogni località della riviera che aderisce alla notte rosa, si specializza in un tema specifico, e in base al tema scelto chiama i cantanti, gli interpreti e gli uomini dello spettacolo, per allietare la serata. E’ una manifestazione unica la mondo, mai pensata, progettata e realizzata prima ad ora. E’ un evento che è stato studiato in tutto il mondo, tale è l’interesse che ha suscitato.
La notte rosa è un occasione per riscoprire la città, il mare e la spiaggia, i luoghi della riviera grazie allo sguardo e alla fantasia degli artisti che hanno animato e animeranno nelle prossime feste con le loro perfomances.
Insomma, la notte rosa rappresenta una occasione straordinaria per tutti i turisti e i residenti.
100 km di costa, da Comacchio a Cattolica, che in una notte si illuminano di rosa e offrono eventi, concerti, manifestazioni di ogni tipo per le strade e nelle piazze delle località della nostra riviera. I luoghi coinvolti sono stati e saranno sempre tanti anche in futuro, non solo i soliti spazi come il museo, il teatro, le piazze, ristoranti, negozi, mercatini, locali notturni, residence, ma anche luoghi simbolo che resteranno aperti tutta la notte, per la gioia di tutti i nottambuli.